domenica 30 giugno 2013

le belle citazioni: Ralph Waldo Emerson

"One of the most wonderful things in nature is a glance of the eye; it transcends speech; it is the bodily symbol of identity"
   

~Ralph Waldo Emerson~


sabato 29 giugno 2013

santa subito


Un po' di giorni fa scopro che andare su Dagospia, sito che in genere non leggo, è diventato difficoltoso, in quanto segnalato come "untore" di malware. La cosa subito mi puzza e difatti si scopre rapidamente l'anomalia della faccenda.

Stabilito che l'avvenimento mi ha reso simpatica la pagina, che d'ora in poi seguirò di più, mi è saltato all'occhio un loro video riguardo 'sta bella manifestazione kulturale.

Ancora con l'eroina?
Ma non lo sanno che la droga pesante fa male?
Santa subito!
Senza stare lì a ricordare che la tizia era compagna di Palmiro Togliatti, che per firmare le deportazioni , nei lagher sovietici, dei comunisti italiani rifugiatisi(?) in URSS per sfuggire al fascismo, utilizzava il nome d'arte di Ercole Ercoli e soprassedendo sui comportamenti del Migliore riguardo ai soldati italiani prigionieri in Russia, si linka l'articolo relativo al comportamento umano e politico della signora nei confronti di un'altra donna della quale era stata, teoricamente, amica(?).

Queste celebrazioni confermano l'ipocrisia ed il negazionismo storico della sinistra italiana di derivazione comunista (oggi PD), riguardo al loro IMPRESENTABILE passato.

venerdì 28 giugno 2013

domani avvenne: Robert Schuman



Il 29 giugno 1896 nasce Robert Schuman considerato uno dei padri fondatori dell'Unione Europea......



Ma farsi i cazzi propri, mai, eh!

martedì 25 giugno 2013

ne rimarrà soltanto uno


9/11/2011

 Mario Monti 

è nominato senatore a vita

con lui ricoprono tale carica
altre 6 persone





29/01/2012

Oscar Luigi Scalfaro 
senatore a vita

muore





3/07/2012

Sergio Pininfarina
senatore a vita


muore




30/12/2012

Rita Levi Montalcini
senatrice a vita


muore



6/05/2013

Giulio Andreotti
senatore a vita


muore



24/06/2013

Emilio Colombo
senatore a vita


muore






Carlo Azeglio Ciampi....









lunedì 24 giugno 2013

la volpe e l'uva






"Ribadisco che ho definitivamente lasciato la vita politica italiana"



Romano Prodi, 24/6/2013



venerdì 21 giugno 2013

raglio itagliano

La grossa koalitzionen che ci governa, fattasi già piacevolmente
notare per essere riuscita a rimandare qualsiasi cosa, in attesa che in Germania si decidano a ordinarci dirci che cosa dobbiamo fare    (si vocifera che, causa la insostenibilità dei costi dei servizi cimiteriali, sia già pronto un decreto per rimandare, d'ufficio, la data di morte dei moribondi (torchwood? (belle eh tutte 'ste parentesi annidate, eh!)), chi dovesse trasgredire a tale disposizione verrà segnalato ad eccuitaglia per il sequestro della bara),
ecco dicevo...oltre al rimandare, il governo letta che ti alletta, si sta anche distinguendo per il grande contributo che sta fornendo al rinnovamento della lingua italiana (di seguito itagliana).

Già ci eravamo deliziati nell'ascoltare il ministro itagliano più amato dagli immigrati clandestini migranti non itagliani ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere e ripetere in libertà il termine METICCIO, senza però forse averne ben presente l'esatto significato come ha segnalato Sartori (che poi si è lamentato che l'hanno censurato...cioè...anima candida... lo scopri adesso che i tuoi amichetti, forse, così amanti della libertà non sono?),

ma siamo rimasti addirittura abbagliati dal funambolico, direi futurista, fraseggiare del nipote più famoso d'italia.

Il buon Gianni Enrico si è infatti così espresso relativamente alle dichiarazioni del ministro canoista (minchia, ma in 'sto governo mancano solo i mangiafuoco!) sul mancato pagamento dell'IMU (introdotto da Monti + PD + PDL .... capo del suo partito, sciolta civica... il provvedimento che ha ammazzato il mercato immobiliare e fottuto tante persone, che piace tanto alla sinistra italiana...e lei si è SBAGLIATA nel pagarlo..bella gente sì):



Ho letto quello che ha detto il ministro Idem e ovviamente FACCIO FIDUCIA in quello che il ministro ha detto ieri



FACCIO FIDUCIA ...
primo ministro...
ovviamente...







mercoledì 19 giugno 2013

i tramonti sui monti

"Io non avrei, nell'estate del 2011, accettato di impegnare il governo italiano con una lettera. Non avrei aderito al six pact, con l'impegno di rientro nel fiscal compact, e non direi che l'Italia può fare quello che vuole perché tanto non ci sarebbero ancora conseguenze. Mi rimane ancora da capire perché quella lettera sia stata ritenuta un impegno cogente del governo italiano"

Mario Monti dice la sua.

Andrea Riccardi, ministro della Cooperazione internazionale e l’integrazione, nel più bel governo che la Germania abbia mai voluto, a bocce ferme, dichiara che:

«Più Monti assumeva provvedimenti lacrime e sangue, più esodati la Fornero creava, più saliva la protesta e la sofferenza delle classi più deboli, più a Palazzo Chigi erano soddisfatti perché proprio quella era la dimostrazione lampante di credibilità verso la signora Merkel Angela. Cioè, più legnate riuscivano a dare al Paese più pensavano di essere forti in Europa» 

Piero Giarda, ministro per i rapporti con il parlamento (vulcaniano?), sempre nel magnifico governo di cui sopra, ora dice:

"E' possibile che abbiamo sbagliato, aumentando troppo le tasse e diminuendo troppo poco la spesa pubblica"



Tutti e tre avevano giurato, nel diventare ministri e capo di governo:

"Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della nazione"

A fronte di queste dichiarazioni, la Scienza, per fortuna, non ha fatto attendere la sua risposta:
link


 P.S. sciolta civica lo avevo già utilizzato qua




lunedì 17 giugno 2013

bell'addormentato?

 
"C'è chi non capisce che il futuro del Pd dipende dai risultati che questo governo otterrà, ci sono dirigenti che usano un atteggiamento strumentale che danneggia sia il Pd sia il governo, e quindi il Paese"




Stefano Fassina,
 viceministo piddì 
dell'economia e delle finanze.

Vabbè, bello magari no, ma addormentato...    
Ma lo sa in che partito milita?

grazie Europa



e chi è contento di questo
cominci ad insaponare la corda
che presto gli sarà utile

sabato 15 giugno 2013

movimento sì ma intestinale


 



In Italia, si sa, abbiamo tanti, ma tanti  problemi in questo periodo,  legati principalmente ai rapporti internazionali che intratteniamo all'interno dell'area euro.

Roba da non sapere dove battere la testa!

Così immaginiamo i nostri parlamentari presi da un frenetico lavoro per cercare di risolvere l'incresciosa situazione in cui ci troviamo, eventualmente intenti a preparare interventi di fuoco contro i cannibali partner europei.

Ed invece no!

Alcuni di questi deputati,  non  trovando nulla di più utile e stringente da fare, si dilettano nell'intervenire relativamente ai campionati di calcio che si sarebbero tenuti in Israele, ovviamente prendendo tale occasione come scusa per tirare fuori la solita pavloviana, falsificata e falsificante propaganda anti israeliana, tra l'altro dimostrando un conoscenza storica degna delle riviste scandalistiche anni '70

E prendevano per il culo gli altri deputati per la loro ignoranza!

La cosa che consola è che questo partito si sta rapidamente suicidando, le loro idee purtroppo no.

Nel frattempo si dedica loro questo istruttivo video, perchè non è mai troppo tardi.









 

giovedì 13 giugno 2013

al drago non far sapere, se il paese vuoi salvare

 
 
Strano paese il nostro,
dove un Giorgio,
già fatto santo,
invece di combattere il drago,
ci si allea.
 
 
 

domenica 9 giugno 2013

incentivi alla rottamazione (degli italiani)

"La nostra idea di societa' deve tener conto che il tema dell'immigrazione non riguarda solo i diritti di alcuni, ma l'intero Paese e anche la tenuta e la sopravvivenza dell'Italia stessa. Ovviamente la cittadinanza non e' tutto, e' solo un punto di partenza, ma e' un modo per dire che l'Italia e' cambiata e sta cambiando"


Addirittura la tenuta  e la sopravvivenza dell'Italia stessa!!




domenica 2 giugno 2013

onore ai caduti, caduti per niente


GLI STESSI
CHE  CI STANNO VENDENDO
AGLI SQUALI STRANIERI
DISTRUGGENDO
CON OGNI MEZZO
LA NOSTRA SOVRANITA' NAZIONALE
 OGGI 
FACEVANO FINTA
DI RENDERE ONORE
ALLA REPUBBLICA
PER LA QUALE
MIGLIAIA E MIGLIAIA
 SONO 
MORTI




LA FIOR DIJ PATRIOTA

An ponta al Genevry
sla rochera servaja,
sle tere dla bataja
c'ha l'ha durà des dì
adess che l' sol d'ista'
torna a brusè le pere,
come 'd piume legere
-còtie, bianche, molsin-e -
le prime steile alpin-e
l'han comenssà a fiorì.

Ma, st'ann, quaidun ch'a-j cheuja
a-i vëdd, con maravija,
marcà 'd na mesa tinta
reusa, già 'n pò svania,
come se 'n fil ëd sangh,
passand da feuja an feuja 
a jë scoreissa 'ndrinta.

E j'arie matinere
caland giù dla boscaja,
a-j conto a le pinere
che sulla ròca sërvaja
e 'n sel ciaplè tut binch
le fior dij patriòta
a son color dël sangh.  

(traduzione indegna, da parte dello scrivente, in italiano)

In cima al Genevry
sulla montagna selvaggia,
nelle terre della battaglia
durata dieci giorni,
adesso che il sole d'estate
torna a bruciare le pietre,
come piume leggere
- morbide, bianche e tranquille -
le prime stelle alpine
cominciano a fiorire.

Ma, quest'anno, qualcuno che le colga,
con meraviglia, le vede tinte 
di un rosso, già un poco svanito,
come se un filo di sangue,
 di foglia in foglia,
gli scorresse dentro.

E l'aria del mattino
calando dalla boscaglia,
racconta ai pini,
che sulla montagna selvaggia
e sulla pietraia bianca,
i fiori dei patrioti
sono del colore
del sangue.

Poesia dedicata dal poeta piemontese Nino Costa al figlio Mario, morto da partigiano, sul monte Genevry.