venerdì 31 maggio 2013

some funny facts about islam


Avevo appena scritto che è meglio prevenirlo che curarlo l' islam, che leggo questa notizia qua


LINK
Bon, vado a vedere subito chi è che guida questa illuminata giunta comunale e scopro che 


MINCHIA!
(Mi dico tra me e me)
Qui siamo di fronte ad un fulgido esempio di

Große Koalition

Ehi! Ehi! Ehi!
ROBA FIGA!
 

E se tutti assieme PDL - PD -UDC , dicono che è tutto OK, allora sono io che non ho capito un cazzo di niente! 

 

Contrito ed umiliato vado quindi ad informarmi meglio su questa mirabile religione e cosa scopro?
Scopro che in realtà l'islam
è una religione che si distingue per:

 

1) il trattamento estremamente umano dei prigionieri






2)  il grande rispetto delle donne





3)  il rispetto della cultura e dell'arte



4) la continua ricerca del dialogo tra i popoli nel rispetto delle reciproche differenze 


5) il grande rispetto dei diritti dei bambini e per la particolare attenzione prestata alla loro educazione, finalizzata ad una crescita equilibrata




6) avere storicamente intessuto salde relazioni con alcuni dei più validi politici europei 

Il Grand Mufti di Gerusalemme con Adolf Hitler

Non mi resta che convertirmi!



martedì 28 maggio 2013

meglio prevenire che curare



FONTE


Meglio pubblicarle ora 'ste cose, chè se, in Italia, la sinistra dovesse vincere, diventerebbe vietato farlo.

domenica 26 maggio 2013

epifania


 
Guglielmo Epifani
 (immagine a lato)
 sul congresso PD:

 

 

"Sarà entro il 2013 e deve partire dal basso"

 

A mio modesto avviso sarebbe meglio se partisse da Del Basso.

 

 

e sull'aumento dell'IVA:


"se aumenta l'Iva il Pd si farà sentire

 

e si farà sentire così

 



the harvest gypsies








Kris Drever - Harvest Gypsies


In October we will come
A hundred and fifty thousand strong
When the picking's over we'll be gone
They call us the harvest gypsies

We only came because we must
We were driven here by dust
And they won't even look at us
We're only harvest gypsies

There's apricots in Santa Clare
In Kern County, they have apples there
And the grapes, they're growing everywhere
For the harvest gypsies

In a walnut grove I met a man
Who lost a child before San Fran
We're strangers, they don't understand
We are the harvest gypsies

The hardest that it's ever been
I sold my blankets for gasoline
It's only hunger I have seen
Now I'm a harvest gypsy

The gondolas and railway lines
Filled with men when it is time
Drawn by the orange and the lime
All the harvest gypsies

They hate it when their taxes rise
And the squatter camps that they despise
Without us they would rot and die
Without the harvest gypsies

And the Holbrooks we were farming men
And I dream one day I will again
To miss the soil's a curious pain
When you're a harvest gypsy
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

domenica 19 maggio 2013

diamo un mano al pd

Sono momenti difficili per il Grande Partito.

Difficili sì, ma fruttuosi. 

Perché sarebbe sbagliato guardare alle dinamiche interne che si sono sviluppate in questi ultimi tempi nell'Organizzazione, come a mere faide di potere, dovendosi invece riconoscere, in esse, la manifestazione del profondo  spirito democratico che, sin dalla sua origine, è l'essenza del Partito.

Le esigenze di rinnovamento, dall'esterno, premono sulle dirigenze.

L'urlo, di ginsberghiana memoria,  che le  giovani ed i giovani militanti scagliano dalle mille e mille sedi di partito di tutta Italia, anche tramite le nuove tecnologie di interconnessione sociale, non deve rimanere inascoltato.


Per tale ragione

consci del momento difficile, ma fecondo, che la Sinistra Italiana sta vivendo, 

con nel cuore l'impeto che ci fece sognare, all'inizio della Nostra Storia, il sorgere sul mondo, di una nuova alba di Pace e Prosperità,

consapevoli delle nuove dinamiche internazionali che si sono venute a creare e che richiedono il nostro supporto,   

e rispondendo alla Voce Interiore della nostra Coscienza Civica,

abbiamo deciso di dare un modesto contributo alla ridefinizione dell'apparato simbolico che, nell'epoca della comunicazione di massa, risulta mezzo indispensabile per l'avanzamento del Progetto  Progressista.












sabato 18 maggio 2013

non fono dunque sono

 “Non fono mai i miei capelli, sono naturali, datevi un calmata”

Ilaria Carla Anna Borletti Dell'Acqua coniugata Buitoni
sottosegretario alla Cultura

FONTE: DAW

venerdì 17 maggio 2013

nessuna relazione tra martellate sulle dita e fratture


Ecco se il ministro della sanità dicesse una vaccata simile sarebbe, probabilmente, invitato ad occuparsi d'altro.
Ma se invece la ministra più amata dai (nuovi) italiani, chè si sa quelli vecchi son da rottamare, dice, "

"E' troppo facile dire che esiste un'equivalenza tra immigrazione e reati, ma non è vero"

frase che tra l'altro, in italiano (quello vecchio, non quello nuovo 2.0) non vuol dire praticamente un cazzo, ma che probabilmente significa che non vi è una correlazione tra immigrazione e reati,

 

 

ecco, allora se lo dice Lei
OKKEI!! BELLA STORIA!

 

 

 

Seeeeeh....infatti... proprio una storia visto che i dati del viminale dicono ben altro.

E se non basta riporto, di nuovo, questo passo:

"Marzio Barbagli ha 74 anni, è professore di sociologia all'Università di Bologna, ha scritto libri importanti sul tema immigrazione e delinquenza e ha curato per il Viminale (ai tempi di Enzo Bianco e Giuliano Amato) il rapporto sullo stato della criminalità. Nel suo libro, «Immigrazione e sicurezza» (edito dal Mulino), fissa l'impressionante impennata di stupri compiuti dagli extracomunitari: dal 9% al 40% negli ultimi 20 anni, con romeni, marocchini e albanesi a guidare la classifica."

 

"E' giusto punire i reati, indipendendentemente dall'origine di chi li commette"

 

 E sì ma non tutti i reati vero?






mercoledì 15 maggio 2013

comunicato n. 3: kabobo è una vittima, parola dei montiani



e anche per questo dobbiamo ringraziare
Monti e Sciolta Civica
 

è già pronta la difesa
e probabilmente l'assoluzione
 perchè la colpa
è sempre e solo
degli  Italiani


martedì 14 maggio 2013

cultura di sinistra, cultura da lemming

Il masochismo autolesionista italiano, in breve "di sinistra", è noto e non si perde occasione per ribadirlo al mondo, vantandosene e così l'ultima moda in voga tra i lemming, in reazione allo sdegno suscitato dal massacro a picconate in testa di 3 cittadini italiani da parte di un immigrato clandestino ghanese, è fare girare un testo attribuito ad un "Ispettorato per l’Immigrazione del Congresso americano"  e datato, con precisione, Ottobre 1912, che descrive in maniera poco lusinghiera gli immigrati italiani.

Sì, quello che recita,

"Non amano l’acqua, molti di loro puzzano perché tengono lo stesso vestito per molte settimane.Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri. Quando riescono ad avvicinarsi al centro affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti. Si presentano di solito in due e cercano una stanza con uso di cucina. Dopo pochi giorni diventano quattro, sei, dieci. Tra loro parlano lingue a noi incomprensibili, probabilmente antichi dialetti.
Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l’elemosina ma sovente davanti alle chiese donne vestite di scuro e uomini quasi sempre anziani invocano pietà, con toni lamentosi e petulanti. Fanno molti figli che faticano a mantenere e sono assai uniti tra di loro. Dicono che siano dediti al furto e, se ostacolati, violenti.
Le nostre donne li evitano non solo perché poco attraenti e selvatici ma perché si è diffusa la voce di alcuni stupri consumati dopo agguati in strade periferiche quando le donne tornano dal lavoro. I nostri governanti hanno aperto troppo gli ingressi alle frontiere ma, soprattutto, non hanno saputo selezionare tra coloro che entrano nel nostro paese per lavorare e quelli che pensano di vivere di espedienti o, addirittura, attività criminali”.

Che roba!  sembra proprio la descrizione di molti immigrati che si ritrovano in giro per l'Italia, alle situazioni di allarme sociale relative alla loro presenza ed alle reazioni scomposte di quei fascioleghistiborghezianididestraberluscones ecc. che ci fanno vergognare di essere italiani!!

Tanto simile a quelle situazioni, un po' troppo simile direi, calzato proprio alla perfezione per sputtanare gli italioti razzisti..

 e difatti


La cosa divertente(?) dell'articolo linkato, che tra l'altro risale al 2009, è che, dopo aver mostrato che nessuno di quelli che hanno citato, con precisione, le parole di quel  presunto documento è stato in grado di portare la prova che esso esista veramente,  si preoccupa di dire:
"Vera o fasulla che sia, insomma, la citazione rispecchia comunque fedelmente il sentimento dell'epoca. Se è inventata, è perlomeno verosimile...L'indagine si chiude quindi senza una risposta definitiva sull'autenticità della citazione,"

Come "vera o fasulla"? 
Verosimile? 
Senza una risposta definitiva sull'autenticità della citazione?

O è vera o è fasulla. E se nessuno è stato in grado di portare prova dell'esistenza del documento originale del quale si cita l'ente che lo ha redatto (inesistente ) e perfino la data Ottobre 2012, ciò vuol dire che 

QUELLA CITAZIONE E' UN FALSO COSTRUITO A TAVOLINO PER SPUTTANARE L'AVVERSARIO POLITICO.

Evidententemente la guerra contro quei cattivoni che non ritengono l'immigrazione una cosa tanto bella, può ammettere, come dire, qualche licenza poetica.

Sinceramente ricorda le posizioni di quelli che, non potendo ammettere che "I protocolli dei savi di sion" 
sono un falso colossale, tentano di cavarsela dicendo che in fondo hanno degli "spunti interessanti" .



 


 
  

sabato 11 maggio 2013

comunicato n. 2: "abolire subito il reato di clandestinità" parola del pd

Intermezzo informativo (sic!) tra un programma e l'altro sui canali rai:
1a notizia: epifani, segretario del pd. Ovvio perchè le disgrazie del piddì sono fondamentali.
2a notizia: qualche cosa sulla crisi del lavoro.
3a notizia: ricerche disperso incidente genova.
4a notizia (massì dai parliamo di questa cosuccia): morto uomo picconato per strada in una zona periferica di Milano. L'aggressore è un giovane IRREGOLARE  DI ORIGINE GHANESE.



                                     



GIOVANE IRREGOLARE??


Effetto della nuova presidenza della camera e del ministro per la dis-integrazione italiana evidentemente, perchè il tizio è un PREGIUDICATO IMMIGRATO CLANDESTINO CON A SUO CARICO PRECEDENTI PER RESISTENZA, RAPINA, FURTO E STUPEFACENTI. Robetta e mi sembra giusto che il servizio non ne facesse menzione.


Il servizio non dice altro e non dice che la persona uccisa con ferocia a PICCONATE SULLA TESTA è un uomo, italiano di 40  anni, non dice  che è giovane anche il ragazzo di 21 anni, italiano che stava lavorando e che versa in condizioni gravi all'ospedale, nè parla del pensionato che stava portando il cane a spasso e che adesso è in coma.
  Massì in fondo mica capita così spesso che un cittadino africano ammazzi ferocemente un italiano, no?

4/5/2013

"Ragazza strangolata, fermato un senegalese"




Ma cosa cosa centra con l'immigrazione?
Non c'è nessuna correlazione tra aumento dell'immigrazione e crimini!!!
Questo è populismo, leghismo, fascismo!!!!

 
Certo come no..

"Marzio Barbagli ha 74 anni, è professore di sociologia all'Università di Bologna, ha scritto libri importanti sul tema immigrazione e delinquenza e ha curato per il Viminale (ai tempi di Enzo Bianco e Giuliano Amato) il rapporto sullo stato della criminalità. Nel suo libro, «Immigrazione e sicurezza» (edito dal Mulino), fissa l'impressionante impennata di stupri compiuti dagli extracomunitari: dal 9% al 40% negli ultimi 20 anni, con romeni, marocchini e albanesi a guidare la classifica."

 





mercoledì 1 maggio 2013

comunicato n. 1: la casa non è un diritto, parola del pd







 COMPAGNE, COMPAGNI, 
ARMATEVI!
CHE' LA NUOVA GRANDE BATTAGLIA DEL PROLETARIATO E' ALLE PORTE!

Le compagne ed i compagni del pd e della kgil, novella avanguardia della lotta rivoluzionaria, hanno individuato nel più odioso dei SIMBOLI BORGHESI, il nuovo obiettivo della guerra PER L'EMANCIPAZIONE DEL POPOLO DAI GIOGHI DEL CAPITALE.


LA CASA DI PROPRIETA'!!


 In questi momenti concitati, I NOSTRI CORAGGIOSI TIMONIERI   stanno portando avanti, a rischio della propria vita, 
LA GRANDE BATTAGLIA 
PER IL MANTENIMENTO
PER SEMRE
DELL'IMU PRIMA CASA.

E' difatti assolutamente necessario che il disfacimento della libertà economica individuale portato avanti dal governo monti, prosegua senza sosta fino alla creazione della sufficiente massa umana impoverita da guidare come un'arma per la conquista del palazzo del potere.

Non si preoccupino coloro i quali non potranno più possedere alcuna unità immobiliare, il soviet supremo ha già previsto la costruzione di moderni falansteri il cui uso sarà loro concesso, dietro pagamento della dovuta tassa.