martedì 30 aprile 2013

a quelli che ci piace l'imu

Visto che ci sono state persone, organizzazioni, partiti che quando è stata reintrodotta l'imu prima casa (perché l'ici sulle seconde case e sulle case di lusso non era mai stata eliminata) si è affrettata a dire che era giusto, che ci voleva, che era comprarsi i voti proporre la sua eliminazione in campagna elettorale e che continuano a sostenere la necessità di non eliminarla ma, al  massimo di rivederla,  direi che bisogna poter dare la possibilità a queste persone di continuare a pagarla su base volontaria a fronte, ovviamente, di una bel controllo, con valore retroattivo, sulle effettive rendite catastali dei loro immobili.

 

lunedì 29 aprile 2013

animal farm


ministero per l'integrazione

E' venuto fuori che gli italiani non vogliono proprio integrarsi con gli stranieri, pretendendo, gli egoisti, di rimanere se stessi!
Si sono così visti costretti a fare il ministero apposito e darlo ad una cittadina africana.
Siamo fiduciosi che l'esperienza secolare di amicizia ed integrazione tra i popoli africani e le loro avanzatissime idee sociali, saranno faro per l'azione del nuovo ministro africano italiano che ha subito detto "
La mia priorità è lo ius soli".

Un saluto ed un augurio di buon lavoro.

domenica 28 aprile 2013

domenica 21 aprile 2013

lo psicodramma è tutto vostro

"Berlusconi è l’anomalia: in qualsiasi altro paese, un leader di maggioranza di governo con i suoi problemi e nelle sue condizioni, si farebbe da parte...Di fronte a questo scenario penso che non ci debba essere nessuna remora nel fare appello a tutte le forze democratiche, anche se vengono da storie diverse e da culture e posizioni lontane. Davanti ad una emergenza democratica, si deve dare una risposta di emergenza. Anche gli avversari possono stare insieme, per un periodo di tempo determinato, per tornare alla normalità democratica. Ci vuole una larga coalizione di emergenza che sconfigga Berlusconi e sia in grado di gestire una fase transitoria di ricostruzione del paese, non solo economica, ma sociale e civile, riportando il paese al senso dello Stato e ai valori della Costituzione. Poi ognuno se ne tornerà a ‘casa propria’, in un paese normale, senza Berlusconi, in cui gli avversari politici si scontreranno, anche duramente, come è avvenuto tante volte nel passato della Repubblica, ma nel rispetto delle regole

Dario Franceschini, 2/2/2011.



 +










=





il nuovo che è avanzato?


sabato 20 aprile 2013

l'alba dei morti viventi

"When there's no more room in hell, then the dead will form a government in Italy"
 
 
 
 

maledetto! ti candiderò!

LINK

afghanistan

In esclusiva, siamo in grado di proporvi un video che mostra la riunione della dirigenza del piddì per decidere il nome del candidato al quirinale.