sabato 29 dicembre 2012

600000 volte grazie Mario

"Cresce a dismisura il numero dei senza lavoro presenti in Italia. Nel 2012, secondo una stima elaborata dall’Ufficio studi della CGIA, il numero medio dei disoccupati è aumentato di 609.500 unità"

Ed anche molte grazie a napolitano, pd,  pdl, fini casini ed agli amici all'estero che hanno lavorato per questo risultato lusinghiero.

Speriamo che possiate continuare l'ottimo lavoro.

venerdì 28 dicembre 2012

maddai? il vaticano appoggia monti?





Non si sarebbe proprio detto!


E' proprio una sorpresa!

Eddai! Dopo la fase durante la quale i simpaticissimi vescovi comandati  da uno stato estero retto da un tedesco non hanno mancato occasione per attaccare Berlusconi e la sua politica  (presi un po' a caso: link 1, link 2, link 3)  ed il successivo silenzio pressochè totale che è caduto sulle azioni del governo Napolitano\Monti, nessuno avrebbe mai potuto pensare che la monarchia vaticana provasse simpatia per la seconda repubblica di Salò!

In effetti il Bocconiano non ha perso occasione per farsi intervistare in uscita da messe varie e molti membri del governo nei propri trascorsi hanno militanza in varie congreghe cattoliche.

Devono aver pensato, giù a roma, che con il nuovo governo i sani valori morali ai quali si ispirano sarebbero stati promossi.
E dai allora tutti a far festa per l'ondata moralizzatrice che ce lo chiede l'europa!

Le condizioni degli italiani grazie a Mario sono peggiorate?

Meglio

Più occasioni per fare un po' di carità cristiana ai nuovi poveri targati UE e per riacquistare potere sugli italiani e magari sui loro pargoli, chè si sa che a loro, gli amici in toga ci tengono particolarmente.

D'altronde l'appoggio del vaticano al novello Attila,  è stato ripagato ad esempio con l'assenso del governo alla nascita dello stato Palestinese, giusto per fare piacere ad Israele che è sempre nei cuori dei porporati.
Ed a proposito di questo....ma Monti non doveva essere servo della lobby ebraica che domina il mondo?


E così non rimane che sognare i bei tempi andati quando ancora la nascente Italia si rapportava in modo appropriato con lo stato estero quando questo cercava di interferire.

la Bella Breccia

P.S. sarebbe l'occasione per smettere da parte del centro destra di inginocchiarsi di fronte a questa gente chè, si sa, è molto rischioso!
Sogni, lo so.


domenica 2 dicembre 2012

sabato 1 dicembre 2012

Caso Sallusti: ovvero di come l'italia sia ormai un califfato

 Sallusti riuscirà a dimostrare che l'itaglia (sic!) non ha nulla da invidiare all'Iran,

 con un classe di signori,

 mai votati da nessuno,


che non pagano per i gravi errori che commettono,


 che rispondono, eventualmente, solo a loro pari con i quali si ritrovano alle riunioni del loro sindacato,

che da venti anni decidono la politica del paese e mettono becco sulle decisioni del governo e del parlamento,

che guadagnano come i politici,

che hanno avanzamenti di carriera automatici,

che si distinguono per opinioni sulla scienza moderna che avrebbero fatto invidia alla Santa Inquisizione

cioè,
che sono come gli ayatollah komeinisti
?


[entra in scena una donna che per lei "la democrazia è partecipazione",  che ha appena votato alle primarie del PD dopo essersi iscritta on line con il suo i-Pad e che se non ora quando]

CERTAMENTE!







lunedì 19 novembre 2012

venerdì 19 ottobre 2012

è tempo di tirare le somme

A quasi un anno dall'insediamento del governo presieduto dal Senatore Mario Monti, è ora possibile fare un quadro sintetico che illustri le molteplici innovazioni introdotte nella gestione della cosa pubblica, dal governo tecnico.
A tal proposito riportiamo il seguente intervento (LINK) che riassume, a parere di chi scrive, in maniera completa, quanto sopra indicato.

sabato 8 settembre 2012

8 settembre: tanti cari auguri a...

il Pd
il Pdl
Terzo Pollo
al presidente Napolitaner
ed a tutti quelli che sostengono il governo Monti.

oggi è la vostra festa.


da wikipedia:


"Le conseguenze del proclama Badoglio

La fuga dalla Capitale dei vertici militari, del Capo del Governo Pietro Badoglio, del Re Vittorio Emanuele III, e di suo figlio Umberto dapprima verso Pescara, poi verso Brindisi, e la confusione, provocata soprattutto dall'utilizzo di una forma che non faceva comprendere il reale senso delle clausole armistiziali e che fu dai più invece erroneamente interpretata per la seconda volta come la fine della guerra, generarono ulteriore confusione presso tutte le forze armate italiane in tutti i vari fronti sui quali ancora combattevano, e che, lasciate senza precisi ordini, si sbandarono.[2] Oltre 600.000 soldati italiani vennero catturati dall'esercito germanico, e destinati a diversi Lager con la qualifica di I.M.I. (internati militari italiani) nelle settimane immediatamente successive"

giovedì 6 settembre 2012

ill.mo, pre.mo accademico di 'sta fava

"La ripresa non la si vede nei numeri ma se riflettiamo è dentro di noi, è alla portata del nostro Paese e credo che arriverà presto"

Mario (Rigor) Monti


Deve aver preso lezioni dalla Bindi,
lo sento pronto per l'isola dei famosi. 

venerdì 29 giugno 2012

auguri Presidente

Nel porgere, con deferenza, i più sinceri auguri di buon compleanno al Presidente della Repubblica, pubblichiamo un breve intervento che il Nostro fece nel 1956 e dal quale scaturisce il Suo profondo amore per i popoli Europei e per le loro sovranità nazionali, che è forte ,oggi, come ieri.
"Come si può, ad esempio, non polemizzare aspramente col compagno Giolitti quando egli afferma che oltre che in Polonia anche in Ungheria hanno difeso il partito non quelli che hanno taciuto ma quelli che hanno criticato? E' assurdo oggi continuare a negare che all'interno del partito ungherese - in contrapposto agli errori gravi del gruppo dirigente, errori che noi abbiamo denunciato come causa prima dei drammatici avvenimenti verificatisi in quel paese - non ci si è limitati a sviluppare la critica, ma si è scatenata una lotta disgregatrice, di fazioni, giungendo a fare appello alle masse contro il partito. E' assurdo oggi continuare a negare che questa azione disgregatrice sia stata, in uno con gli errori del gruppo dirigente, la causa della tragedia ungherese.

Il compagno Giolitti ha detto di essersi convinto che il processo di distensione non è irreversibile, pur continuando a ritenere, come riteniamo tutti noi, che la distensione e la coesistenza debbano rimanere il nostro obiettivo, l'obiettivo della nostra lotta. Ma poi ci ha detto che l'intervento sovietico poteva giustificarsi solo in funzione della politica dei blocchi contrapposti, quasi lasciandoci intendere - e qui sarebbe stato meglio che, senza cadere lui nella doppiezza che ha di continuo rimproverato agli altri, si fosse più chiaramente pronunciato - che l'intervento sovietico si giustifica solo dal punto di vista delle esigenze militari e strategiche dell'Unione Sovietica; senza vedere come nel quadro della aggravata situazione internazionale, del pericolo del ritorno alla guerra fredda non solo ma dello scatenamento di una guerra calda, l'intervento sovietico in Ungheria, evitando che nel cuore d'Europa si creasse un focolaio di provocazioni e permettendo all'Urss di intervenire con decisione e con forza per fermare la aggressione imperialista nel Medio Oriente abbia contribuito, oltre che ad impedire che l'Ungheria cadesse nel caos e nella controrivoluzione, abbia contribuito in misura decisiva, non già a difendere solo gli interessi militari e strategici dell'Urss ma a salvare la pace nel mondo
"

«Napolitano non venga a Budapest. Con il Pci appoggiò i russi invasori», tratto da il Giornale, 26.5.2006.
link 1   link 2   link 3

Ancora grazie Presidente.

giovedì 28 giugno 2012

oggi avvenne

Il 28 giugno del 1914 l'arciduca Francesco Ferdinando veniva assassinato  a Sarajevo, sancendo l'inizio della I guerra mondiale.

Questa sera, 28 giugno 2012, si gioca Italia-Germania.

Il 28 giugno 1867 nasceva Luigi Pirandello, uno dei più grandi drammaturghi e scrittori italiani, che fece  della "maschera" dietro la quale l'essere umano cela se stesso, recitando una parte e disintegrandosi,  uno dei temi principali della sua opera.

E' proprio di mascheramento e tragica farsa si può parlare, vedendo un popolo che si esalta per una partita di calcio, nella speranza di battere una nazione sotto il comando della quale siamo finiti per il tradimento delle massime istituzioni italiane con l'appoggio della più verminosa classe politica che si sia mai vista dalla fine della seconda guerra mondiale.

martedì 26 giugno 2012

sempre avanti fino al precipizio


In pratica:

1) l'euro è una struttura rigida che invece di omogeneizzare le differenze strutturali tra le diverse economie nazionali ne ha accentuato i problemi, provocando, di fatto, quello che illustri economisti avevano annunciato;


2) come soluzione si propone di irrigidire ancora di più il meccanismo, rendendoci tutti sudditi di un direttorio di euroburocrati a guida crucca.

GENIALE!!



In sintesi:


 



domenica 24 giugno 2012

euroslavia

Ma si crede veramente che portando avanti un progetto di europa, che vede i profondamenti differenti popoli del continente, imprigionati all'interno di un macrostato governato da un branco di burocrati eletti da nessuno e fondamentalmente assoggettato ai sogni egemonici tedeschi, si otterrà qualche cosa di buono?
La storia della ex jugoslavia è lì per insegnarci qualche cosa.

venerdì 22 giugno 2012

ESCLUSIVA: SVELATO IL COMPLOTTO DIETRO L'EUROCRISI


Club bilderberg?
Massoneria internazionale?
Trilater?
Giovani Marmotte?

AH! AH! AH! AH!
SCIOCCHI!!!!


Dietro la crisi che sta investendo l'unione europea, in realtà, si nasconde una subdola manovra dei crucchi per indebolire gli altri paesi dell'eurozona e poter vincere gli europei di calcio.

la signora merkel mentre esprime,  sobriamente, il suo apprezzamento per i risultati del voto greco del 18 giugno scorso




giovedì 21 giugno 2012

avere il senso della storia




da "otto e mezzo" del 20/06/2012, dal minuto 29:

Lilli gruber: "C'era un altro clima politico. Quando lei va in giro riscontra una grande passione per la politica con i partiti che sono al 4% 6% del consenso?"

Matteo Renzi: "se lei pensa come era il '92, '93, poco prima che prodi si mettesse in bici per vincere le elezioni il clima era lo stesso"

sabato 19 maggio 2012

e ci risiamo

quando il caos domina, 
quando le istituzioni fanno di tutto per rendersi deboli,
 loro tornano a colpire, sapendosi forti




mercoledì 25 aprile 2012

ricordare

La testimonianza di Vanni

"L'eccidio di Porzus e del Bosco Romagno, dove furono trucidati 20 partigiani osovani, è stato un crimine di guerra che esclude ogni giustificazione. E la Corte d'Assise di Lucca ha fatto giustizia condannando gli autori di tale misfatto. Benché il mandante di tale eccidio sia stato il Comando sloveno del IX Korpus, gli esecutori, però, erano gappisti dipendenti anche militarmente dalla Federazione del Pci di Udine, i cui dirigenti si resero complici del barbaro misfatto e siccome i Gap erano formazioni garibaldine, quale dirigente comunista d'allora e ultimo membro vivente del Comando Raggruppamento divisioni "Garibaldi-Friuli", assumo la responsabilità oggettiva a nome mio personale e di tutti coloro che concordano con questa posizione. E chiedo formalmente scusa e perdono agli eredi delle vittime del barbaro eccidio. Come affermò a suo tempo lo storico Marco Cesselli, questa dichiarazione l'avrebbe dovuta fare il Comando Raggruppamento divisioni "Garibaldi-Friuli" quando era in corso il processo di Lucca. Purtroppo, la situazione politica da guerra fredda non lo rese possibile".

Giovanni Padovan "Vanni" già commissario politico della divisione Garibaldi-Natisone

domenica 15 aprile 2012

domenica 8 aprile 2012

giovedì 5 aprile 2012

la kultura dei codardi



A Michelino Serra da buon compagno che è, non deve essere parso vero di poter infierire, nella sua rubrica l'amaka, sul bifolco Bossi e sul suo popolo illetterato ed abbindolabile, feriti dall'ennesima indagine ad orologeria che colpisce, guarda caso prima delle elezioni amministrative, l'unico partito che non ha mai dato la fiducia al governo di Mario Rigor Mortis. 
Con il kuore deve essere tornato ai bei tempi delle purghe staliniane, quando  gli sgherri del regime, cantavano le lodi del piccolo padre nell'epico massacro di ogni dissenso.
 




martedì 3 aprile 2012

rinnovamento nazionale

 
In onore di questo uomo che porta lustro al nostro paese e che ci trasformerà tutti in lustrascarpe...








...e di chi fa a gara a tenere in piedi il suo magnifico governo ...






....è ora  di rinnovare anche i simboli dello stato, in accordo con lo spirito della Seconda Repubblica di Salò.

E' giunta l'ora di cambiare  l'inno nazionale dell'italienischen Protektorat.


Il nuovo inno sarà questo:

 

mercoledì 28 marzo 2012

è morto Tabucchi

immagine presa da internet

giovedì 15 marzo 2012

capire un cazzo e vantarsene con gli amici al bar


Ed allora, dai, riflettiamo un po' su quello che è scritto qui sopra. 
Quello che si dice, anzi che si fa intendere partendo dalla tremenda vicenda di persecuzione di Alan Turing, in sintesi, è che il teismo, sintomo estremo dell'ignoranza (ed in particolare il cristianesimo, "dio infinitamente amorevole", non si citano stranamente altre forme teistiche) ha generato e continua a generare  la persecuzione degli omosessuali.
Il messagggio è che, al contrario della religione, l'ateismo simili cose non le avrebbe generate.
Peccato che la persecuzione degli omosessuali sia avvenuta sia da parte di teisti (ma non è il caso specifico di Turing che venne condannato, senza che ciò renda meno tremenda la vicenda, non da un tribunale di sacerdoti ma da un tribunale di uno stato democratico) sia da parte di atei.
Il regime cubano degli ateii castro e guevara incarcerava gli omosessuali e li "rieducava" in "speciali unità di segregazione per omosessuali".

Nel regime sovietico dell'ateo stalin venne introdotta una legge che puniva l'omosessualità con una reclusione fino a otto anni. La stampa intraprese una dura campagna contro l'omosessualità, definita come un sintomo della "degenerazione della borghesia fascista" cui seguì una persecuzione molto vicina a quella contemporanea in Germania, con la deportazione di migliaia di omosessuali in Siberia. (wikipedia)
Il regime nazista, che non era ateo ma sicuramente anti cristiano e che non predicava alcun culto di "dei amorevoli", sterminava gli omosessuali.
Fa ridere vedere come chi pretende, in maniera auroreferenziale, di essere la voce della ragione  contro l'ignoranza oscurantista  rappresentata dalla religione, utilizzi simili argomentazioni fasulle per dimostrare la propria posizione.

Ma si sa, la strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni.

PS: mi aspetto che i redattori dell'immagine vadano spesso davanti alle varie moschee presenti in italia a predicare il loro messaggio.


sabato 10 marzo 2012

mercoledì 29 febbraio 2012

giovedì 23 febbraio 2012

errata corrige

"Gentile avvocato Magliocca,
in relazione all’articolo dal titolo «La Svizzera dei clan», pubblicato sul settimanale Diario, nel settembre 2003, ritengo doveroso precisare quanto segue, con specifico ed esclusivo riferimento all’episodio da me narrato nell’articolo e che l’ha vista involontariamente protagonista.

Le informazioni che ho poi pubblicato mi erano state fornite da fonti locali attendibili, quando il periodico mi aveva incaricato di raccontare ai lettori la realtà locale, in particolare, per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sul delicato tema dei rapporti tra camorra e poteri pubblici.
Non ho avuto modo, per i tempi stretti imposti dalle esigenze editoriali e per l’impossibilità di accedere ad altre fonti, di verificare la veridicità di quanto mi era stato riferito e non avevo ragione per dubitare della buona fede di chi mi aveva fornito quella informazione.
Alla luce dei successivi accertamenti e di quanto emerso, nel corso della vicenda giudiziaria che ci vede contrapposti ho, infatti, verificato la sua assenza dal luogo in cui le Forze dell’ordine hanno proceduto allo sgombero della villa confiscata al Ligato, del fatto che lo stesso boss non ha mai proferito la frase riportata nell’articolo e, conseguentemente, dell’errore in cui sono stato indotto.

A riprova della mancanza di qualsivoglia volontà offensiva nei Suoi confronti, Le esprimo sin d’ora la mia disponibilità a prendere parte a un incontro sulla criminalità organizzata in Campania, da Lei organizzato, con la sola irretrattabile condizione che sul palco ci siano soltanto giornalisti.
Sono certo che questa mia costituisca la migliore prova della mia buona fede e, nel contempo, valido strumento di conciliazione"


Roberto Saviano
 
 

domenica 12 febbraio 2012

con il popolo greco in rivolta


dai commenti a questo articolo:
 
"message from greece
12.02|18:45 Lettore_2202639
my fellow italians forgive me for not writing this message in your language but my italian are poor yet. at this moment here in greece millions of people are out in the streets all over greece. we cannot allow germans and their ''friends'' take over our country. our people suffer every day for the last 2 years. this european ''union'' we were all promised does not exist. now they want us to live with 400euros/per month. and this is only one of their lots of demands. of course the truth is they owe us lots of money from the world war. this domination plan will expand in all europe. today its us tomorrow you already know its going to be you. the politicians are corrupted! we are two countries with great history and civilazation . do not believe when they tell you greeks are criminals and liars. tomorrow they ll say the same about you if they're not telling it already . get out there and protect your country cause the economic war is sadly upon us " 
 
 
W IL POPOLO GRECO IN RIVOLTA
 
 
 

venerdì 10 febbraio 2012

il nuovo papa

Secondo il Fatto Quotidiano  (brutto il post Berlusconi vero?), il Papa morirà entro 12 mesi

Il successore è già pronto.



martedì 7 febbraio 2012

MMM

Nell'MMM (Magico Mondo di Morti), tutti i giovani italiani, mammoni e bamboccioni, troveranno, anche  grazie alla benevolenza che la  Crande Cermania tramite la Sovrana signora Merkel ci concede, un posto di lavoro che valorizzi le potenzialità creative della loro indole latina.





FONTE

sabato 4 febbraio 2012

kapòlavori europei

L'unione sovietica europea ha emesso un francobollo commemorativo, per celebrare l'elezione di Martin Schulz a suo nuovo presidente.




Qui, il caloroso saluto che Nigel Farage ha rivolto al nuovo kapò europeo.





sabato 28 gennaio 2012

venerdì 27 gennaio 2012

in kamf - in struggle






(yiddish)

Mir vern gehast un getribn,
Mir vern geplogt un farfolgt
Un alts nor derfar vayl mir libn
Dos oreme shmaktnde folk.
Mir Ver dershon, gheangen
Men roybt undz dos lebn un rekht;
Derfar vayl mir emes farlangen
Un frayhayt far oreme knekht
Smidt undz in ayzerne keytn,
Vi blutike khayes undz rayst;
Ir kent undzer kerper nor teytn
Nor keyn mol undzer heylikn gayst.
Ir kent undz dermordn, tiranen,
Naye kemfer vet brengen di tsayt;
Un mir kemfn, mir kemfn biz vanen
Di gannste velt velt vern bafrayt.


(English)

We’re hated and pursued,
We’re afflicted and persecuted,
Only because we love
The impoverished, languishing people.
We’re shot, hanged,
Robbed of our life and our rights;
Because we desire truth,
And freedom for destituite slaves.
Chain us in iron shackles,
Tear us like bloodthirsty beasts;
You can only kill our bodies,
But never our sacred spirit.
You can murder us, you tyrants,
Time will bring forth new fighters;
We’ll struggle and struggle
Until the whole world has been set free.

-------------------------------------
"Once of the most popular Jewish labor songs, written in America in 1889"
Dalle note di copertina di "Jews with horns" dei Klezmatics

PS: non sono diventato comunista, tranquilli, ma è l'unica versione che ho trovato di questa bellissima canzone :-D


sabato 21 gennaio 2012

ah! la precisione tetesca!

Il ministro dei trasporti tedesco,  afferma che la tragedia del Giglio, in Crande Cermania, non si sarebbe verificata.


Non abbiamo alcun motivo per non credergli.


Ricordiamo infatti alcuni ottimi esempi dell'organizzazione teutonica:


Incidente di Eschele (Bassa Sassonia):  120 morti


Massacro di Monaco: 11 morti.

Da riportare al proposito la conversazione che avvenne tra due agenti dell'efficientissima polizia Tetesca posizionati nell'areoporto dove stavano arrivando i terroristi palestinesi con gli ostaggi israeliani:


Schreiber: "Che disgrazia che questa cosa si sia saputa solo all'ultimo momento"
Wolf: "A cosa ti riferisci?"
Schreiber: "Al fatto che siano in otto"[terroristi]
Wolf: "Cosa? Vuoi dire che ci sono otto arabi?"
Schreiber: "Cosa? Vuoi dire che lo stai scoprendo solo ora?"

Operazione riuscita: ostaggi tutti morti.


Rogo ThyssenKrupp (azienda tedesca con stabilimento a Torino, italia): 7 morti.

Addendum del 22-1-2012 (su segnalazione di oreimo): tragedia di Duisburg: 19 morti.

Lascio la conclusione ad una autorevole opinionista che ogni tanto mi onora della sua presenza:












domenica 15 gennaio 2012

morticracy


Il discorso di investitura del salvatore della patria.